MOTO CLUB MASSA    
F.M.I.  0728
Notizie dal club
Calendario eventi
Le nostre foto
Aggiornamenti
Chi siamo
Moto storiche
Educazione stradale
Home

CONTATTI

Motoclub
Presidente
Webmaster
 

Il sito è online dal 16.06.2009

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

MOTO STORICHE

Iscrivendosi alla Federazione Motociclistica Italiana si ha la possibilità di pagare tassa di possesso e assicurazione di motocicli in misura assai ridotta, purchè siano trascorsi almeno 20 anni dalla data della prima immatricolazione. Si possono anche reimmatricolare motocicli radiati, demoliti o di origine sconosciuta.

Modalità e importi possono essere diversi da Regione a Regione. Informatevi presso gli uffici della Motorizzazione competenti per il vostro territorio.

Alla luce dell’entrata in vigore del  DM 17 Dicembre 2009     relativo alla disciplina e procedura per  l’iscrizione dei veicoli d’interesse storico e collezionistico, il Registro Storico Nazionale FMI ha adeguato le proprie procedure e la relativa modulistica al fine di poter rilasciare il Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica. 

LE NOSTRE MOTO

Vorremmo inserire in queste pagine le foto delle moto storiche dei nostri Soci. Invitiamo quindi tutti i possessori a  inviarci le immagini, corredate dalle caratteristiche dei vari modelli. Se la paretcipazione all'idea sarà, come speriamo, numerosa, faremo un vero e proprio album storico.

Criteri d'iscrizione

Tutte le informazioni sul sito della FMI. Clicca QUI

Sono iscrivibili al Registro Storico FMI i motoveicoli (motocicli, ciclomotori, motocarrozzette, motocarri ecc.) che hanno compiuto i 20 anni di età. La Commissione si riserva la facoltà di non iscrivere i motoveicoli che non risultino completamente conformi all’originale, in ottime condizioni di conservazione o ben restaurati. I motoveicoli ed i ciclomotori di cui si richiede l’iscrizione dovranno essere privi di accessori anche se di serie e d’epoca. Si precisa che possono essere iscritti, al Registro Storico FMI, tutti i motoveicoli che rispondono ai requisiti di cui sopra, indipendentemente dall’inclusione del modello nell’elenco dei motoveicoli di interesse storico.

Il richiedente l’iscrizione al Registro Storico deve essere tesserato alla FMI per l’anno in corso, nonché proprietario del motoveicolo di cui richiede l’iscrizione.

Le procedure e la relativa modulistica, necessarie per la richiesta d’iscrizione al Registro Storico Nazionale ed il rilascio del Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica, prevedono due differenti casistiche di seguito specificate:

A. Motoveicoli  muniti  di  regolare  libretto di  circolazione nazionale e targa e mai dismessi dalla  circolazione o motoveicoli radiati d’Ufficio dal PRA, purché muniti di regolare libretto di circolazione;

B. Motoveicoli  non  muniti  di  regolare  libretto di  circolazione  nazionale (radiati d’Ufficio  dal  PRA privi di libretto di circolazione, cancellati  dal PRA per  custodia in area privata, demoliti, nuovi mai immatricolati, di importazione estera, di origine sconosciuta, ecc.). (Dal sito della FMI)